Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 2.400 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 40 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Advertisements

fagioli Azuki ( il re dei Fagioli )

azuki-generica_eco

Tutto il Nostro benessere ed il mantenimento dell’omeostasi deriva dalla formula H= N / c , dove H stà per Health,  e proviene dal rapporto tra nutrienti quali vitamine, fibre minerali, fitochimici e divise le calorie ( c ) di qualsiasi origine.

Questo importante concetto, mi ha sempre indotto a pensare, che il settanta per cento delle patologie possano essere curate a tavola grazie ad un’adeguata nutrizione abbinando ovviamente  un’ attività fisica ; pensate che sono sufficienti trenta minuti di attività al giorno per ridurre il 40% di probabilità di contrarre tumori, Alzheimer e malattie cardiovascolari.

Il consumo eccessivo di carne è associato alla comparsa di problemi cardiovascolari e di alcune forme di cancro. Diete ricche di grassi saturi, sono correlate allo sviluppo di diabete di tipo 2 e ad alti livelli di colesterolo nel sangue. L’alimentazione attuale tende ad essere povera di grassi omega 3 e ricca di omega 6; questo squilibrio può essere causa di alcuni problemi di saluti, tra cui arteriosclerosi, malattie cardiache, artrite, depressione e cancro. Storicamente l’utilizzo dei legumi è stato associato a periodi di carestia o, più in generale, ai ceti sociali più poveri. Anche per questa ragione, negli ultimi decenni, il loro consumo si è ridotto, a favore di un maggior uso di alimenti, di origine animale, ma tutto ciò è quanto di più sbagliato, tanti prodotti di origine vegetale sono particolarmente ricchi di proteine e soprattutto non hanno o apportano dopo consumo, tutte le sostanze dannose presenti invece nella carne.

Considerate che se debbo apportare cento calorie ad un paziente posso indurlo a mangiare 30 grammi di carne bovina , apportando cosi 6 grammi di proteine e 22 mg di colesterolo, ma se debbo farlo crescere ed appagarlo alimentarmente posso dargli cento calorie con 357 gr di broccoli , che oltre a saziarlo gli danno un apporto di 11 gr di proteine e zero gr di colesterolo.

Questi concetti fondamentali debbono farVi o ricordare o comprendere che animali forti e robusti in natura, come gorilla, scimpanzé , rinoceronti ed elefanti hanno costruito le loro fibre muscolari e la loro struttura corporea con frutta e verdura fresca e non mangiando carne.

http://www.farmacialefornaci.it

Da qui torna il progetto fitowell, dalla necessità di apportare al proprio organismo, quante più proteine salubri senza ricorrere ad un uso smodato della carne e dei suoi derivati.

Pensiamo ad un prodotto come i fagioli azuchi, i valori nutrizionali medi per 100 grammi sono

Calorie: 324 kcal – Energia: 1373 kJ – Proteine: 23,6 g – Carboidrati: 51,7 g – Grassi: 2,5 g

Questi valori nutrizionali devono essere considerati medi in quanto possono subire delle oscillazioni imputabili a numerosi fattori come, le condizioni e le tecniche di coltivazione, la metodologia di conservazione del prodotto e la provenienza del prodotto, ma tutto questo è superato grazie alla qualità dell’Azienda Fitowell.

Questa realtà si attiene ad un sistema agricolo di produzione a basso impatto ambientale, riducendo la fertilizzazione chimica e limitando l’uso dei diserbanti chimici grazie a pratiche di lavorazione dei terreni e di rotazione delle cultivar. L’analisi dei terreni e i controlli tecnici dei macchinari per l’uso razionale dei fitofarmaci, effettuati periodicamente all’interno dell’azienda, assicurano prodotti di grande qualità con il minimo impatto sull’ambiente e sulla salute dei consumatori.

http://www.farmacialefornaci.it

fagioli_azuki

Non dimentichiamoci che produrre 1 kg di manzo in sistemi di allevamento particolarmente intensivi, equivale a produrre gas serra, responsabile del riscaldamento globale in quantità pari a 36,4 chili di CO2 che equivale a quella emessa mediamente, da un’automobile che percorre 250 km; inoltre i cento grammi di carne di manzo si sognano lontanamente l’apporto nutrizionale dei Fagioli in quanto , per la carne di manzo, i valori nutrizionali medi per 100 gr sono:

Calorie: 40 kcal – Energia: 586 kJ – Proteine: 20,3 g – Carboidrati: 0.0 g – Grassi: 8.1 g

I fagioli erano conosciuti e coltivati fin dall’antichità, i fagioli Azuki sono piccoli, di color rosso scuro e c’è chi per questo, impropriamente, li chiama la soia rossa anche se con il più noto legume non hanno nulla a che vedere. Un altro soprannome degli Azuki è “Il re dei fagioli”, decisamente più azzeccato considerando le ottime proprietà nutrizionali di questo alimento

Innanzitutto gli Azuki contengono minerali ed oligoelementi come potassio, zinco, molibdeno e ferro. Quest’ultimo è particolarmente prezioso per chi soffre di anemia e per tutte le persone che, per qualche motivo, ne sono potenzialmente in carenza, come ad esempio vegetariani e vegani.

Questi piccoli fagioli sono buoni, facilmente digeribili, poveri di grassi e inoltre contengono isoflavoni, sostanze in grado di mantenere in buona salute il nostro sistema immunitario, il cervello e le ossa, sono una buona fonte di magnesio, potassio, acido folico, ferro, rame, zinco, manganese, fibre, e vitamine del gruppo B tra cui B6, B2, B1, B3 ; sono particolarmente diuretici, ricchissimi di fibra insolubile e solubile, tra cui due fibre probiotiche, l’inulina e la pectina, in più rispetto ad altri legumi hanno un contenuto di zinco molto elevato (5mg x 100g).

http://www.farmacialefornaci.it

Poi per dilettarci in cucina, vi consiglio un modo veloce, semplice e gustoso per assaporare  questo prezioso frutto:

La zuppa di farro e fagioli azuki:

Fagioli azuki 200 gr , farro 250 gr , aglio 3 spicchi , 1 carota , sedano 1 costa, 1 cipolla rossa , olio oliva , peperoncino , salvia . ( pentola a pressione )

Mondate la carota e tagliatela a tocchetti piuttosto piccoli, tritate la cipolla e riducete in dadolata fine anche il sedano; poneteli nella pentola a pressione con 2 spicchi di aglio e 3 cucchiai di olio e fate cuocere per circa 5 minuti fino a che la cipolla si sarà intenerita. Aggiungete i fagioli azuki freschi  e fate tostare per altri 5 minuti, aggiungete le foglie di salvia  a piacere, regolate con peperoncino e aggiungete 1l di acqua , portate a bollore e poi chiudete la pentola a pressione con il suo coperchio; dal fischio della pressione calcolate 30 minuti abbassando il fuoco al minimo.

Trascorso questo tempo aprite la pentola, facendo attenzione a che la pressione si sia esaurita e controllate la cottura dei fagioli che dovranno essere teneri; prelevate circa un terzo dei azuki in una ciotola  e filtrate i restanti attraverso un colino. Tenete da parte il brodo di cottura che vi servirà per il farro e versate i fagioli e le verdure nel mixer  e azionate fino a ridurre in purea; tenete da parte in caldo. Ora procedete a preparare il farro  facendolo tostare circa 3 minuti in una casseruola con il restante aglio e olio a fuoco dolce. Aggiungete tre mestoli del brodo di cottura dei vegetali e fate cuocere aggiungendo un mestolo di brodo alla volta per il tempo indicato dalla confezione (circa 15-18 minuti). A fine cottura aggiungete la purea di azuki e vegetali e fate amalgamare bene aggiungendo ancora poco brodo se dovesse risultare troppo spessa; in ultimo aggiungete anche i fagioli interi che avete tenuto da parte prima di passare gli altri.

A piacere servite con un filo di olio di oliva extravergine a crudo. ©

Azuki  grano en seco

Al prossimo appuntamento…………………..